Terrazzi e giardini

Oltre all’ordinaria attività di manutenzione, offro la progettazione di nuovi spazi verdi, terrazzi e giardini. Creo una soluzione su misura, così che ogni realizzazione diventi un progetto unico, dal punto di vista sia funzionale che estetico; creo un angolo di natura a propria immagine, vivibile, decorativo e dedicato al relax.

Il committente ideale pone la stessa attenzione che avrebbe nei confronti di un altro ambiente della casa, consapevole dell’importanza che rivestono questi spazi verdi per la qualità della vita e più in generale per la valorizzazione della sua stessa abitazione, che con essi vedrà accrescere anche il suo valore economico.

È importante che il progetto nasca dall’ascolto e dalla collaborazione del committente stesso, in modo che possa rifletterne fin da subito aspirazioni e stili di vita.

La realizzazione di un giardino o di un terrazzo grande o piccolo che sia, deve quindi riuscire ad armonizzare esigenze e personalità di chi lo abiterà con caratteristiche ed esposizione del terreno, selezione di piante, materiali, colori e arredi e risorse realmente disponibili per la manutenzione ordinaria.

Bastano infatti piccoli errori nella selezione delle specie vegetali, o nel loro impianto, abbinamento e manutenzione, magari effettuati in completo contrasto con le condizioni climatiche del luogo e con le reali risorse del terreno, per vedere distrutto in poche settimane il lavoro svolto e rovinato il progetto più bello, funzionale però solo sulla carta.

 

Spazi verdi

Il servizio di manutenzione giardini e spazi verdi urbani, assicura alle aree verdi la possibilità di mantenere in tutte le stagioni dell’anno un aspetto curato, rigoglioso e in perfetta salute. Ne preserva il fascino attraverso una serie di interventi periodici e pianificati, che possono essere concordati in base al budget e alle singole esigenze. Tra le attività offerte vi sono:

  • Piantumazione
  • Sarchiatura aiuole
  • Concimazioni
  • Trattamenti fitosanitari
  • Realizzazione, rigenerazione e manutenzione prato
  • Potatura piante alto fusto
  • Potatura siepi
  • Pulizia del giardino per prevenire il diffondersi di muffe, malattie e parassiti e tutelare le specie
  • Sostituzione fioriture stagionali
  • Manutenzione piante in vaso
  • Messa a punto e manutenzione dell’impianto di irrigazione

Ogni spazio verde, è come un organismo vivente in perenne evoluzione che, con lo scorrere del tempo, conquista equilibrio, forza e armonia. È il luogo dove la pazienza di attendere porterà grandi soddisfazioni.

Tappeti erbosi

Ogni giardino è strutturato, in parte o totalmente, attorno ad un prato. Per la creazione di un perfetto tappeto erboso è necessario tener conto di molteplici fattori tra i quali la conformazione del terreno, il clima, l’esposizione, la presenza o meno di un impianto d’irrigazione e la destinazione d’uso.

Oltre all’utilizzo del tradizionale metodo di semina (con varietà come Agrostys, Cynodon, Paspalum, Festuca e Lolium), è sempre più in uso la posa del prato a rotoli. Questa soluzione è veloce e permette di avere un manto verde, sano (dato il facile sviluppo delle radici) e ad effetto immediato. Inoltre evita le molteplici esigenze che, al contrario, richiede la semina, ovvero la pulizia del terreno da erbe infestanti e piante morte, la vangatura manuale o meccanica, la fresatura, la definizione dei piani definiti, la semina, la rullatura e infine l’annaffiatura.

Non esiste una preferenza di un periodo dell’anno per la posa di un tappeto erboso, l’importante è che si tenga conto delle esigenze relative alla stagione nella quale si effettua la posa del prato.

Collaborazioni

Il percorso lavorativo di Daniele si contraddistingue fin da subito grazie all’incontro con il famoso paesaggista Ermanno Casasco.

Con lui ha la possibilità di lavorare ad importanti progetti internazionali in molte parti del mondo; tra i quali Stati Uniti, Sud America e Turchia, luogo dove è tuttora attivo.

Questi viaggi aprono la sua mente e lo proiettano in uno stile fuori dagli schemi.

Porta in ogni suo progetto dettagli ed ispirazioni assimilate in altri Paesi.

Rompe i tipici schemi tradizionali usati nel Nord Italia per fare spazio a ciò che di innovativo gli ha insegnato.

Irrigazione

Per realizzare un impianto di irrigazione, indipendentemente dall’ampiezza e tipologia dello spazio verde da irrigare (dai grandi parchi pubblici ai giardini di ogni dimensione, fino ad arrivare ai piccoli vasi del balcone di casa) è necessario lo studio di una soluzione su misura che tenga conto di una serie di fattori ambientali, a partire dal calcolo del fabbisogno dell’area fino alla disponibilità e accessibilità delle risorse idriche, in modo da ottenere il miglior risultato con il minimo carico economico e spreco d’acqua.

Ogni sistema di irrigazione automatica inoltre, necessita dell’intervento di un giardiniere esperto che ne imposti e segua la gestione nel tempo d’irrigazione, in modo che la somministrazione d’acqua programmata abbia caratteristiche e tempistiche perfettamente coincidenti con le esigenze delle piante. La valutazione del fabbisogno idrico e dei tempi di adacquamento tiene conto della presenza di prati, cespugli, aiuole fiorite, alberature isolate, alberature in filari, e di altre caratteristiche quali:

  • Dimensioni delle aree o dell’aiuola
  • Esposizione, inclinazione e altimetria del terreno
  • Composizione del suolo e caratteristiche idrogeologiche
  • Fonti di approvvigionamento (qualità e durezza, ma anche distanza, portata e pressione dell’acqua)
  • Assetto della vegetazione e sua composizione (specie botaniche con diversa resistenza allo stress idrico)
  • Elementi di ordine architettonico o naturale che possono costituire un ostacolo

La funzione di un impianto automatico di irrigazione per il giardino o per il terrazzo è quindi quella del reintegro della cosiddetta “capacità di campo”, cioè della quantità d’acqua che, progressivamente e in modalità differenti, viene persa dal terreno per via dell’evaporazione, del dilavamento e del consumo idrico legato alla fisiologia delle piante.